Vodafone Station Revolution: linea lenta, che cade, improvviso cambio di indirizzo IP

Tipicamente l’installazione della Vodafone Station Revolution avviene da parte del cliente senza alcun intervento tecnico presso la sua abitazione. I pochi passi da seguire sono sempre i soliti: staccare il vecchio modem/router, collegare i fili della Station, accenderla, attendere il setup e collegarsi finalmente ad Internet. La maggiorparte delle volte questa operazione va apparentemente buon fine ma nel tempo si possono riscontrare alcuni fastidiosi comportamenti quali:

  • linea lenta
  • linea che cade
  • improvviso cambio di IP da parte della Station con perdita delle sessioni aperte

Questo comportamento anomalo è causato il più delle volte da piccoli problemi sulla linea fisica, che un intervento tecnico risolverebbe in pochi minuti. In particolare, i requisiti di “qualità” richiesti dalla linea Fibra potrebbero non risultar soddisfatti, provocando inutili frustrazioni nella clientela finale.

Prima di aprire la richiesta di un intervento tecnico presso la propria abitazione, è possibile verificare che la linea in entrata nella Vodafone Station risponda ai seguenti requisiti minimi:

  • il cavo telefonico utilizzato è quello fornito con la Station o comunque non è un cavo vecchio ed usurato
  • la presa telefonica è sufficientemente vicina e non vi sono altri dispositivi collegati, neppure spenti
  • la linea che arriva alla presa telefonica è quella principale e non corrisponde ad alcuna derivazione secondaria
  • l’impianto telefonico dell’appartamento non ha derivazioni, ovvero la linea che arriva alla presa telefonica è l’unica dell’appartamento

In particolare la necessità che la linea che arriva alla presa telefonica sia l’unica dell’appartamento è un importante requisito per garantire un segnale di qualità verso la Vodafone Station. Eventuali derivazioni, seppur non utilizzate, potrebbero infatti creare inutili effetti “capacitivi” che abbasserebbero la qualità del segnale.

Disturbi trasmessi per effetto delle capacità parassite: accade infatti che due fili tra di loro isolati formano una struttura simile ad un condensatore (due conduttori separati da un dielettrico). Se tra i due conduttori vi è una differenza di potenziale variabile nel tempo nel condensatore parassita passa corrente che fa interferire i segnali presenti. Ovviamente l’effetto è influenzato dalla distanza, dalla lunghezza/superficie, dalla frequenza del segnale e dall’ampiezza della tensione.

Il consiglio dunque è quello di eliminare vecchie derivazioni all’interno dell’impianto telefonico casalingo, portando l’unico segnale entrante nell’appartamento all’interno della Vodafone Station Revolution.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *